UniCal s. r. l.

unicalsrl.altervista.org

image10

Grandi cambiamenti in questi ultimi anni. Non solo la caotica trasformazione di Facoltà in Dipartimenti. Ma anche il progressivo peggioramento dell’istruzione pubblica. Non possiamo continuare a sopportare il silenzio e la stasi che sembra ricoprire gli atenei italiani. Per questo abbiamo pensato ad un contenitore che sia di riferimento e che possa raccogliere le iniziative, le notizie e i commenti che vengono dal mondo dell’Università della Calabria, soprattutto da chi la vive più da vicino. Per poi passare all’azione e cercare di cambiare quello che non va nella nostra Università. Con questo intento è nato UniCal s. r. l.

Per cambiare davvero, però, abbiamo bisogno della nostra unità, di tornare a discutere e confrontarci insieme. Noi infatti vogliamo capovolgere i ragionamenti portati avanti finora da chi ha governato l’istruzione pubblica (sia nei palazzi del governo che in quelli del Rettorato) e crediamo che l’università vada cambiata “dal basso” cioé mettendo al centro i bisogni e i diritti degli studenti e della conoscenza. E’ il metodo più efficace, oltre che l’unico davvero giusto, per far funzionare l’università pubblica in crisi. In opposizione alle micidiali “riforme” che hanno colpito la didattica, la ricerca e il diritto allo studio. Crediamo che, dopo tante riforme calate “dall’alto”, sia il momento che a riformare l’università siano gli studenti. Non a caso siamo stati i primi e i più convinti a opporci alle riforme ministeriali e ai loro ancora più pericolosi decreti attuativi. Prima che essere contro la Gelmini diventasse un’inutile moda.

Ora basta. Non possiamo più essere gli oggetti, i prodotti, di questo Ateneo, vogliamo finalmente esserne soggetti protagonisti. Il mondo dell’alta formazione, come le aziende private, sta demandando ad altri le proprie responsabilità. Noi studenti del laboratorio politico P2OCCUPATA, grazie ai contributi di colleghi e non solo, vogliamo capirci di più. “UniCal s.r.l. – saperi a responsabilità limitata” è il titolo della videoinchiesta studentesca che stiamo costruendo a partire dall’UniCal. Non solo una videoinchiesta, ma anche un questionario che possa provocare e stimolare gli studenti a parlare dell’argomento che li riguarda di più: la loro formazione. Se funziona o meno e perché.

Unical s.r.l. andando oltre il virtuale vuole essere uno strumento da cui ripartire per focalizzare i problemi reali che noi studenti viviamo all’interno di aule ed uffici. L’inchiesta, come è ovvio, non si ferma con i video che produrremo. Questo è solo un primo passo, per meglio analizzare e condividere la realtà che ci circonda. Per uscire dalla solitudine e dall’individualismo e trovarci simili riconoscendo quei problemi che ci accomunano. Per organizzarci in maniera efficace a risolverli. Questo vuole essere il nostro tavolo permanente per la difesa dell’istruzione pubblica, che avevamo annunciato nel corso dell’assemblea d’Ateneo del 18 dicembre. Uno strumento che vive dell’impegno degli studenti e della loro partecipazione attiva. Restare a studiare in solitudine non è la soluzione ai problemi dell’UniCal e della Calabria. Insieme possiamo ridare un presente all’UniCal e un futuro alla nostra terra.

 

Contro la crisi dell’università pubblica. Noi ripartiamo dagli studenti.

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)